Blog

La politica è un diritto umano

ad Antonio Papisca,
appassionato della Pace che respirava a Mariano

Signor Presidente grazie,
prendo la parola per due veloci appunti ed una dedica, sentita.

Parto dalla dedica: quando nel 2014 lavorammo intensamente per creare le condizioni di contesto di quello che oggi chiamiamo Convilab – e che 3 anni fa volevamo chiamare “Consulta Comunale per la Pace e i diritti umani” – ci chiamò il prof. Antonio Papisca, fondatore e direttore per molti anni del Centro di Ateneo per i Diritti Umani di Padova (ora a lui dedicato) che ci chiese di poter citare la nostra iniziativa al laboratorio delle “Municipalità per la pace” organizzato da Mayors for Peace all’interno della sessione speciale dell’Onu per la riforma della dichiarazione universale dei diritti umani, che si sarebbe svolta di li a poco a Ginevra.
Aveva visto dentro quel documento […] Continua a leggere “La politica è un diritto umano”

Annunci

La piccola democrazia dei piccoli Comuni

La piccola democrazia dei piccoli Comuni è in difficoltà da anni.

Provo a non farla troppo lunga, ma se si esclude la propaganda dei social e degli addetti stampa gli elementi per giudicare l’operato di un sindaco sono sempre meno e ormai pochissimi. Di più: molti di loro appartengono alla sfera dell’opinabile come del resto tutta la politica genericamente intesa.

I sindaci sono sempre più isolati dal contesto cittadino e, […] Continua a leggere “La piccola democrazia dei piccoli Comuni”

Come si educa alla vera felicità?

“Quando siete felici fateci caso”
Kurt Vonnegut

La felicità è dappertutto. No sul serio, non è una frase da scrivere sullo zainetto, ma un dato di fatto. Certo non da oggi, ma soprattutto oggi.
L’altro giorno, quando ho scoperto che esiste addirittura una Palestra della felicità, ho pensato che alla fine il mio articolo poteva risolversi con un invito: “Se volete avere figli felici, iscriveteli”*.
D’altro canto l’imperativo assoluto della nostra epoca narcisa è poi quello li, no? Nel breve (o lungo) periodo in cui ti è dato di stare sul pianeta tu devi essere felice a tutti i costi, letteralmente impegnando tutti i tuoi sensi in questo sforzo, ma pure tutti i tuoi risparmi, tutti i tuoi legami e il pezzo di pianeta che ti è stato dato in custodia.

Poi non tutti ci riescono, è ovvio, anzi è proprio nella mortificazione di questa ricerca che si nasconde il tranello più insidioso.[…] Continua a leggere “Come si educa alla vera felicità?”

Il nostro percorso verso il femminismo

Ringrazio Alessia, l’assessore Frangipane per questa sera. Se questo posto dove siamo stati per quasi 5 anni avesse voluto essere anche un luogo di rielaborazione politica e non solo l’aula delle post (e pre) tattiche elettorali il percorso proposto da Alessia con questi Consigli Straordinari sarebbe stata una straordinaria occasione di crescita per tutti.
Se si ripercorrono gli ordini del giorno di queste giornate si può infatti intravvedere la scelta di far maturare un cambiamento di punto di vista, la progressiva evoluzione del frame di riferimento (cito […] Continua a leggere “Il nostro percorso verso il femminismo”

Una serata per dire no al Decreto Salvini

Il Decreto Immigrazione e Sicurezza, voluto dal Governo, avrà gravi conseguenze non solo per i migranti ma anche per i territori che si troveranno a gestire migliaia di persone senza alcun tipo di garanzia e tutele, nuove facili prede della criminalità o dello sfruttamento“.

E’ quanto emerso dalla serata con il tutto esaurito, di venerdì 9 organizzata dal Coordinamento “Ero Straniero” di Fidenza sul Continua a leggere “Una serata per dire no al Decreto Salvini”

Sull’adesione a Welcoming Europe

L’Italia è meta di un importante flusso migratorio dal continente africano. Non solo da quello (anche se sembra che preoccupi solo quello) e niente di ingestibile, ne dal punto di vista statistico ne da quello culturale. Ma soprattutto niente di diverso da quanto accade altrove su rotte diverse e niente di particolarmente diverso da quanto accaduto negli anni che hanno preceduto questo diffuso senso d’impotenza che respiriamo; nell’ultimo decennio l’immigrazione netta (europea ed extra) è stata quasi costante, tra i 300 e i 500mila ingressi l’anno. Continua a leggere “Sull’adesione a Welcoming Europe”

Una mozione disumana, ed ignorante

Il testo della dichiarazione di voto sull’OdG “verità per David Rossi”, per chi la vuole leggere.

Marielle Franco

Nel 50ennale della fondazione Amnesty International produsse un video che vale la pena vedere, signor Presidente: in un contesto di oscurità alcuni puntini illuminano un pianeta che pian piano, con il moltiplicarsi di quelle luci, si illumina completamente. La speranza portata dalla mobilitazione dei cittadini svela l’oppressione della mancanza di diritti e rilancia al futuro.

Sulla scorta di quel video vorrei rispondere alla brutta mozione presentata dal gruppo di Forza Italia (è qui, in pdf) che si, mi auguro, ci auguriamo con tutta la forza che possiamo esprimere in un contesto Continua a leggere “Una mozione disumana, ed ignorante”

Il potere dell’impotente

Alberto Pellai è padre di scout e poi anche medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva all’Università degli Studi di Milano. Abbiamo fatto una bellissima chiacchierata sui nostri limiti di maschi e di femmine.

Il ricordo più vivo che ho del mio Campo di Formazione Associativa è legato al mio capo campo, un architetto che sarà stato alto 2 mt per 1 quintale che di ritorno da un deserto che avevo sofferto come pochi altri, mi abbracciò con una forza che non ho mai dimenticato. Nella sessione successiva ci spiegò che l’abbraccio era il primo passo della comprensione, e che solo dopo aver abbracciato si poteva accogliere, accettare e poi perdonare.  E che dentro questo percorso c’era molto di quello che c’era da sapere della sapienza umana. Continua a leggere “Il potere dell’impotente”

Il Pedibus, finalmente

Se devo scegliere un solo motivo per cui valesse la pena questo sbattimento pluriennale in Consiglio Comunale io scelgo questo tipo di cose: scelte politiche nette che generano pratiche virtuose.

Ridurre l’inquinamento attorno alle scuole, liberare i genitori da uno dei momenti più stressanti della giornata, reintrodurre percorsi mutualistici e di reciproca cura tra di loro, aumentare la fisicità mattutina dei bambini, educare alla sicurezza stradale, scoprire angoli della città che le macchine non intercettano, aumentare pian piano il livello della propria autonomia, stare insieme giocando e cantando, magari proprio le canzoni dei nonni, che fanno i volontari. Nel pedibus ci sono tutti questi obiettivi, e forse altri. Continua a leggere “Il Pedibus, finalmente”

Contro il fascismo non puoi astenerti

“Se ti reputi neutrale di fronte ad un’ingiustizia
è solo perché hai scelto di esserne parte”

Desmond Tutu

C’è un film, signor Presidente, che sta girando nei cinema italiani che s’immagina un Benito Mussolini redivivo che torna in Italia nel 2017. Forse qualcuno l’ha visto. Ci pensavo intanto che preparavo il commento alla mozione (in pdf).

Poi però, leggendo un po’ in giro, ho anche pensato che accomodarsi su questa immagine un po’ caricaturale di quella dittatura che ha segnato il nostro ‘900 è un errore che non possiamo permetterci: il Mussolini del film è fin troppo moderno nel suo volersi accreditarsi come il risolutore della sfiducia totale nella democrazia rappresentativa e nei corpi intermedi, facendosi forte dell’ignoranza storica dei cittadini. Un fenomeno ampiamente visibile in gran parte delle proposte elettorali dell’Italia del 2018, in crescendo da quando la mozione è stata presentata. Continua a leggere “Contro il fascismo non puoi astenerti”