La memoria del 25 Aprile

C’è questa idea che il contrario del fascismo sia il comunismo, ma non è vero: la Liberazione è stata la vittoria di chi lottava per la libertà contro chi difendeva la violenza nazifascista. E la gente è morta per questo. “La memoria costituisce un elemento fondamentale della vita di una nazione. Una nazione vive sulla … Continua a leggere “La memoria del 25 Aprile”

La pericolosa normalizzazione del fascismo

Nel bar sottocasa dove a volte bevo il caffè ci sono dei manifesti con una frase, che avrebbe potuto scrivere mia nonna, ma la firma di Benito Mussolini. Non è un caso, è un pericolo. La settimana che va dal 25 aprile al 1 maggio per me è la più bella dell’anno, l’ho già scritto … Continua a leggere “La pericolosa normalizzazione del fascismo”

Esiste un confine fra il bene ed il male

“Non esiste un’agenda per i diritti umani,i diritti umani sono l’agenda”prof. Antonio Papisca Alcuni, sono in tanti, credono che il lavoro politico dei territori medio piccoli come il nostro sia limitato alla buona amministrazione. Per me è (quasi) il contrario, e gran parte della mia attività di consigliere si concentra da anni sulla convinzione che … Continua a leggere “Esiste un confine fra il bene ed il male”

Una mozione disumana, ed ignorante

Il testo della dichiarazione di voto sull’OdG “verità per David Rossi”, per chi la vuole leggere. Nel 50ennale della fondazione Amnesty International produsse un video che vale la pena vedere, signor Presidente: in un contesto di oscurità alcuni puntini illuminano un pianeta che pian piano, con il moltiplicarsi di quelle luci, si illumina completamente. La speranza … Continua a leggere “Una mozione disumana, ed ignorante”

La lungimiranza della resistenza

Volevo scrivere un paio di righe sul 25 Aprile (l’avevo già fatto l’anno scorso, ma eravamo in piena campagna elettorale e quindi il carico emotivo era diverso) perché per me è la festa più bella dell’anno, un po’ per i motivi che tutti s’immaginano e un po’ perché inaugura quel giro di feste che rendono l’Emilia … Continua a leggere “La lungimiranza della resistenza”

Italia libera: la storia (della resistenza) siamo noi

scritto per andreamassarifidenza.com Diceva quel tale (era Francesco de Gregori) che “la storia siamo noi”. E aggiungeva che se per caso qualcuno avesse voluto convincervi che “Tutti sono uguali, tutti rubano alla stessa maniera”, lo avrebbe fatto solo per convincervi a “restare chiusi dentro casa quando viene la sera“. Il 25 Aprile del 1945 è successa questa cosa che … Continua a leggere “Italia libera: la storia (della resistenza) siamo noi”

Del perchè voterò SI ai referendum proposti dalla Cgil

UPDATE 16 marzo: Il Parlamento e il governo stanno per abrogare del tutto i buoni lavoro, di fatto realizzando lo scenario che si sarebbe concretizzato in caso di sconfitta al referendum. Vien da dire che quindi il segnale è arrivato. Ora credo legittimo aspettarsi un impegno su questo fronte un po’ più robusto. Perchè il … Continua a leggere “Del perchè voterò SI ai referendum proposti dalla Cgil”

Ricchezza facile, povertà difficile

da una relazione tenuta a Faenza l’8 aprile 2014 Intro Ho preso molto sul serio l’impegno a cui mi chiamava questa serata, un po’ perché sono stato invitato da una persona che stimo per l’intelligenza e l’acume (Stefano, grazie), un po’ perché il tema mi ha sempre affascinato. Spero di riuscire a spiegarvi perché, ma … Continua a leggere “Ricchezza facile, povertà difficile”

Le cose che abbiamo in Comune

scritto per Eureka Street, periodico dell’associazione Amici della Vecchia Talpa. Le città cambiano e molto spesso lo fanno così rapidamente che la classe politica – e spesso gli stessi cittadini – non ne tengono il passo. Cambiano sotto molti punti di vista, ma in questo periodo è evidente che l’aspetto più mutevole è quello economico. … Continua a leggere “Le cose che abbiamo in Comune”