Un piccolo bilancio di mandato da segretario del Pd

Di Giuseppe Pellizza da Volpedo - Associazione Pellizza da Volpedo, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2588195

questo è dietro il tavolo del segretario

Sono stato eletto segretario del Partito Democratico di Fidenza nel 2013. Il documento sul quale chiedemmo il voto (nel gergo dei partiti si chiama mozione) era questo qui (Segreteria 2013 documento di candidatura).

Non essendo io quello che si potrebbe definire “un uomo di partito” era evidentemente una “candidatura con un’autorevolezza di scopo”. Vuol dire che la situazione era così compromessa che serviva qualcosa di diverso, un percorso laterale che provasse a recuperare la sintonia tra le differenze del circolo. Per poi provare a vincere le amministrative del 2014, con un percorso partecipato e innovativo.

Ce l’abbiamo fatta, e seppur tra tante difficoltà che non dimentico nemmeno per un momento, siamo riusciti nell’intento di far vivere al Circolo di Fidenza del Partito Democratico una stagione di felici conquiste politiche e partecipative. Dopo bellissime primarie abbiamo vinto bene le elezioni amministrative, abbiamo raccolto un gran numero di preferenze personali, eletto un bravo Sindaco che ha portato in Consiglio Comunale un gruppo composto da persone stimate, stimabili e caratterizzate da grandi competenze e passioni.

Da quando ne sono diventato capogruppo ho spesso fatto notare che il mio intento era quello di dedicarmi al suo coordinamento a tempo pieno, liberandomi del ruolo di segretario di circolo. Chi mi conosce sa che non ho mai creduto negli uomini risolutori di ogni guaio, ma che al contrario ho sempre cercato la mia forza nei progetti condivisi e collettivi. Il governo della città aveva un bisogno vitale di confrontarsi con uno stakeholder politico di spessore, capace di produrre riflessioni e mediazioni sui grandi temi.

Finalmente sabato 18 marzo scorso Alessandro Stefanini è stato eletto a segretario al posto mio.
Qui c’è un piccolo bilancio di quello che abbiamo fatto in questi anni. (0 Bilancio di mandato Pd 2013-2017).

Non è esattamente un bilancio sociale. Per quello servono metodo nella progettazione (previsione) e nella registrazione (consolidamento) degli elementi da rendicontare. Ma ci lavorerà Alessandro. Io proverò a farlo con il Gruppo Consiliare, in quel caso il bilancio previsionale c’è, si chiama programma elettorale.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...